Analisi e test grafologici interattivi

"G", la lettera della sessualità: come interpretarla

La g è la lettera che dà le maggiori indicazioni sul tipo di sessualità dello scrivente: dalla g (vista nel complesso della scrittura) si può dedurre cioè se il sesso è vissuto con allegria o con sensi di colpa; se è considerato come un “esercizio” divertente o come un mezzo di congiungimento affettivo con l’altro; se viene praticato con assiduità o se non è poi così importante. Si ricavano inoltre delle indicazioni sul tipo di sessualità: se è tradizionale o meno…

In particolare, una g "panciuta" indica che lo scrivente usa molta fantasia nell’atto sessuale e, se la pancia è esageratamente gonfia, può darsi che le fantasticherie sostituiscano del tutto la pratica.

Se invece il gambo della g è molto lungo e premuto, significa che lo scrivente mette in atto spesso e con ardore la pratica del sesso.

Se invece la pancia della g è inesistente (la g assomiglia ad una q) siamo di fronte ad un rifiuto della sessualità: ciò non significa che lo scrivente non fa sesso, ma non che non lo vive con serenità e armonia.

[Torna alle Pillole di grafologia]